Genesis Piano Project Adam Kromelow


giovedì 21/ott/2021 dalle 21:00 alle 22:30 (UTC +02:00)

Viale S. Martino, 8, 43123 Parma PR, Italia

Quando

giovedì 21/ott/2021 dalle 21:00 alle 22:30 (UTC +02:00)

Dove

Viale S. Martino, 8, 43123 Parma PR, Italia

Visualizza mappa

Descrizione

GENESIS PIANO PROJECT ADAM KROMELOW

Un tributo alle musiche progressive dei Genesis che qui vengono ri-arrangiate ed eseguite su pianoforte classico: brani con strutture sonore complesse, in grado di passare da melodie sussurrate, che evocano paesaggi bucolici o inquietanti, a sezioni fortemente rock. Ascoltare gli arrangiamenti dei Genesis Piano Project a volte porta a pensare di essere ad un concerto di musica classica, altre di essere davanti ad una vera rock band. E questo alimenta la diatriba fra i fans: se, cioè, la musica di Banks, Hackett, Rutherford, Collins e Gabriel non solo derivi, ma abbia anche valenza di musica classica.

Spogliata della voce di Gabriel e degli effetti elettrici ed elettronici, la versione strumentale della musica dei Genesis riesce spesso a rendere quanto i brani originali. E in qualche sezione strumentale è pure meglio, grazie dinamismo sonoro degli strumenti acustici.

Viene presentato in anteprima il disco registrato alla Charterhouse, riprendendo le atmosfere della scuola in UK dove i Genesis stessi si erano formati.

Ospite il tastierista “vintage” Emanuele Nanni dei The Cage .

Durante la serata vi sarà l'intervento di Bessou GnalyWoh, attore e cantante ivoriano, presidente di Colori d’Africa-APS, che narrerà alcuni racconti africani.

Si ricorda che l'accesso al Museo è consentito solo attraverso l’esibizione del Green pass.

biglietto biglietto
Prezzo unitario
Quantità

Il progetto “GENESIS PIANO PROJECT” consiste in un album di cover su due pianoforti acustici di alcuni dei pezzi più famosi dei Genesis, registrato dai pianisti Adam Kromelow e Angelo Di Loreto presso la Charterhouse School a Godalming, Regno Unito, ovvero il collegio dove Peter Gabriel, Tony Banks, Mike Rutherford e Anthony Phillips hanno dato vita a Genesis.

«È stato difficile decidere quali canzoni registrare – racconta Adam Kromelow – perché probabilmente avevamo materiale sufficiente per due album! Volevamo avere canzoni di diversi dischi in modo da trovare il giusto equilibrio per mettere in mostra l’ampia gamma dinamica del loro lavoro. La speranza è che gli ascoltatori possano scoprire questa musica in un modo nuovo ascoltandola eseguita su due pianoforti. Sono veramente felice che, attraverso questo album, la musica di Angelo continuerà a portare gioia alle persone». 

Il Genesis Piano Project è nato quando i due pianisti Angelo Di Loreto, nato a Buffalo, e Adam Kromelow, nato a Chicago, si sono trovati nella stessa classe alla Manhattan School of Music. Questo progetto ha fin da subito catturato sia i fan dei Genesis che i nuovi ascoltatori, attraverso concerti negli showroom e nelle gallerie Steinway Piano negli Stati Uniti. I loro video hanno presto raggiunto il riconoscimento internazionale e hanno oggi accumulato oltre un milione di visualizzazioni.

A metà del 2014, Giovanni Amighetti, un produttore che ha lavorato con molti artisti dell'etichetta discografica Real World Records di Peter Gabriel, ha scoperto il Genesis Piano Project online e si è offerto di portarli in Europa per il loro primo tour oltreoceano. Da allora, il duo è stato regolarmente in tour in Europa, eseguendo concerti acclamati dalla critica a Roma, Catania, Milano, Schio, Parma, Montreal, Porto, Lisbona, isole Madeira e Azzorre. Nel 2015 il Genesis Piano Project ha pubblicato il suo primo EP dal vivo intitolato “Live in Italy”. Dopo la prematura scomparsa di Angelo nell'ottobre 2020, Adam sta continuando il Genesis Piano Project come solista in memoria dell’amico.

AHYMÉ, FESTIVAL SULL’INTEGRAZIONE E SULL’INTERCULTURALITÀ CON OSPITI E MUSICISTI INTERNAZIONALI

La terza edizione del festival sulla cultura africana si apre alle più ampie sonorità internazionali al Museo d’Arte Cinese ed Etnografico

Con l’edizione 2021 l’Ahymé festival torna alla musica internazionale concentrandosi sull’interazione multietnica, sul dialogo tra i popoli e sulla capacità della musica stessa di divenire ponte tra le diverse culture.

Il Museo d’Arte Cinese di Parma, voluto nel 1901 dal fondatore dei missionari saveriani e grande visionario Guido Maria Conforti (allora vescovo di Parma) proclamato santo nel 2011, rappresenta un contenitore artistico e documentario di eccezionale importanza, frutto di un lungo percorso storico. Per alcuni decenni i Saveriani operarono esclusivamente sul territorio cinese e fu proprio ai missionari presenti in Cina che il Conforti si rivolse, chiedendo loro di inviare periodicamente a Parma oggetti significativi di arte e vita locali. Dagli anni Sessanta il museo si arricchì di materiale di natura etnografica proveniente da altri paesi dell’Asia, dell’Africa e dell’America Latina, divenendo testimonianza della vita e cultura di tre continenti. Accanto alla collezione fondante di terrecotte, porcellane, paramenti, statue, dipinti, fotografie, oggettistica varia e monete rare provenienti dall’Estremo Oriente, sono infatti esposti ad esempio oggetti del popolo Kayapò, un piccolo gruppo indio dell'Amazzonia che rappresenta le tante minoranze depositarie di un immenso bagaglio di valori. Ristrutturato nel 2012 presenta un allestimento moderno ed è ricco di iniziative anche per bambini.

Per informazioni:

[email protected]

GENESIS PIANO PROJECT

CONDIVIDI


Museo d'Arte Cinese ed Etnografico

Visita il profilo Contatta l'organizzatore
Wall Chiudi Wall

Inizia ora

oppure registrati con

Sei già registrato? Entra

Recupera password

Sei già registrato? Entra

Accedi

Hai dimenticato la password? oppure accedi con

Iscrivendoti, confermi di accettare i termini di servizio e l'informativa sulla privacy di Metooo e acconsenti alla ricezione di comunicazioni di marketing da Metooo.

Non sei registrato? Registrati

Il nostro sito web utilizza cookies per fornire il Servizio. Queste informazioni servono per migliorare il Servizio e comprendere i tuoi interessi.
Usando il nostro sito web, tu accetti l'utilizzo dei cookies. Clicca qui per approfondire.